Semifiniti VEGA2, lenti per occhiali avvolgenti.

Vega2_IODA_Wrap_FrameIODA Vega2 Picture

IODA ha creato dei semifiniti che permettono di produrre lenti, anche con poteri negativi, adatte a montature sportive con lenti in base 8.

Il particolare profilo di convessa viene indicato con due numeri, ad esempio 5/9 , il primo indica la base nella zona ottica, ampia 40mm (nell’esempio base 5) e da un profilo periferico, in questo caso in base 9.

Le lenti ottenute con questi semifiniti sono particolarmente confortevoli in quanto riducono l’inclinazione della lente rispetto alla perpendicolare del centro pupillare, sono anche notevolmente più sottili e leggere rispetto alle normali lenti prodotte con semifiniti in base 8.

Abbiamo avuto modo di verificare, grazie alla profiqua collaborazione con i Ns. clienti, l’eccezionale risultato abbinando la speciale geometria dei semifiniti Vega2 alla lavorazione FreeForm della concava. La lente così ottenuta è la massima espressione tecnologica per questo particolare applicazione in quanto entrambe le superfici sono sviluppate su speciali geometrie.

Sezione di una lente negativa

Il disegno rappresenta la sezione di una lente negativa, dove il raggio di convessa, nella zona ottica (di 40 mm) è R=99,60mm per arrivare a R=55,65 nella zona periferica.

Tutti i semifiniti Vega2 sono costruiti in diametro 75mm , il decentramento (distanza tra il centro della zona ottica e il centro geometrico del semifinito) è pari a 7,5mm, questo permette di creare lenti anche per montature molto grandi.

Per lenti positive Base 8/9 Base 9/7
Per lenti negative Base 7/9  Base 6/9 Base 5/9 Base 4/9 Base 3/9

I semifiniti sono disponibili nei seguenti materiali:

  • Light (Cr39) n=1,498 ; abbe=58 ; ɣ=1,19
  • MIR (Midium index) n=1,546 ; abbe=44 ; ɣ=1,16
  • MR8 (High Index) n=1,597 ; abbe=41 ; ɣ=1,30
  • IODACHROME n=1,546 ; abbe=42 ; ɣ=1,19

Informazioni sull’utilizzo dei semilavorati VEGA2

I nostri S/F VEGA2 presentano una particolare curvatura sulla superficie convessa, altamente innovativa, che ne favorisce l’uso per gli occhiali avvolgenti.
Questa particolare forma richiede qualche particolare attenzione nella fase di messa in lavoro, specialmente in riferimento al prisma, per ottenere un risultato ottimale.
Il semilavorato è prodotto con un elevato valore di decentramento ( 7 mm ) per permettere di poter soddisfare anche le richieste di lenti avvolgenti per gli occhiali più grandi.
La particolare geometria della convessa, non consente di effettuare i normali calcoli in riferimento al prisma, occorre allora operare in uno dei seguenti modi:

1. Bloccare il S/F in corrispondenza del centro ottico ( ben evidenziato dalla marcatura )
In questo caso non esistono problemi di bloccaggio del S/F al supporto di lavorazione in quanto il supporto appoggia su una superficie centrata e con simmetria sferica, come su un normale semilavorato, ed essendo centrati nella zona ottica automaticamente la lente ottenuta risulterà priva di prisma.

2. Bloccare il S/F nel centro geometrico ed adottare la tabella allegata per impostare il valore del prisma di centratura.
In questo caso non c’è più la simmetria e si presentano imprecisioni di appoggio del supporto al S/F ( basculamento ), come avviene nel bloccaggio dei S/F progressivi.

IODA vega2 tracciatura
Per evitare che questa situazione porti a risultati non voluti è opportuno adottare sempre la medesima tecnica di bloccaggio:
suggeriamo di far combaciare il supporto con la parte tempiale del S/F, ed utilizzare supporti di diametro elevato : 70/75 mm.

Non essendo centrati bisognerà inserire un prisma di “centratura” il cui valore è appunto indicato nella tabella allegata.

Nella convessa, posti alla distanza di 34mm, sono presenti due cerchietti semi-invisibili per poter ritracciare la zona ottica della lente.

Contattaci per ricevere ulteriori informazioni